Adolescenza

L’adolescenza è uno dei momenti più difficili del ciclo di crescita, poiché ci si trova involontariamente ad affrontare tutti i blocchi o traumi vissuti nell’infanzia, da un nuovo punto di vista. Inoltre nell’adolescente le emozioni la fanno da padrona, prendendo il sopravvento e portando il ragazzo ad agire più che a riflettere, per trovare sollievo dalle frustrazioni interiori. E’ una fase di passaggio all’età adulta in cui per metà ci si sente grandi e per metà non si sente di possedere gli strumenti per affrontare le richieste della vita. Il rapporto con le figure genitoriali inoltre subisce in questo periodo un grande cambiamento, che molto spesso passa per lo scontro. In adolescenza possono verificarsi una serie di disturbi che vengono messi in atto per fronteggiare la propria difficoltà a sostenere sia le pressioni del mondo interno, sia quelle del mondo esterno. La difficile accettazione del proprio corpo e della propria immagine sociale possono portare l’adolescente a sviluppare disturbi alimentari o ad assumere condotte autolesive che nel suo immaginario gli restituiscono sicurezza in se stesso e desiderabilità sociale, quali iniziare a fumare, assumere alcol, usare o abusare di sostanze stupefacenti, adottare comportamenti sessualmente promiscui, mettersi in pericolo, farsi dei tagli (cutting) o altro ancora. E’ molto importante intervenire precocemente per evitare che questi atteggiamenti si cronicizzino e si strutturino come modalità di difesa radicate.

RICHIEDI INFORMAZIONI

Accetto le regole sulla Privacy

Accetta   Rifiuta 

Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.